Matteo Candela

VICE PRESIDENTE

All’età di 24 anni ho stravolto completamente la mia vita abbandonando un lavoro poco soddisfacente per iscrivermi all’università. Da quel momento in poi il mio percorso è stato segnato dai beni culturali e da tutti quei processi che in un modo o nell’altro li riguardavano.


Dalle campagne di scavo con affermati archeologi ho allargato i miei interessi ad azioni di promozione e valorizzazione. Ho curato mostre documentaristiche, tra cui quella del compositore Teofilo De Angelis, artistiche come quelle di Alessio Paolone e Matteo Canestraro ed eventi di street art come il Rull Parcking Vol.3 insieme alla numerosa crew. A Roma con il Museo Centrale del Risorgimento ho appreso metodologie di valorizzazione e scoperto il piacere della didattica museale nelle scuole.


Folgorato dalla consacrazione del digitale per un paio d’anni ho avuto una vita da blogger, avvicinandomi così ai vari social e soprattutto a Instagram dove ho intravisto un eccezionale strumento di conservazione, promozione e valorizzazione del nostro patrimonio. Inevitabilmente la macchina fotografica ha rapito la mia attenzione facendomi affacciare su di un mondo tutto nuovo dove beni culturali, fotografia, viaggi e persone straordinarie convivono a beneficio della bellezza.

 

LinkedIn

Twitter

Invia